Archivi tag: sogno

Sognare in “grande”


I sogni sono importanti. Tengono il nostro sguardo largo, ci aiutano ad abbracciare l’orizzonte, a coltivare la speranza in ogni azione quotidiana. I sogni ti svegliano, di portano in là, sono le stelle più luminose, quelle che indicano un cammino diverso per l’umanità.
Certo, i sogni vanno fatti crescere, vanno purificati, messi alla prova e vanno anche condivisi. Ma vi siete mai chiesti da dove vengono i vostri sogni? Sono sogni grandi oppure sogni piccoli, miseri, che si accontentano del meno possibile? I sogni della comodità, i sogni del solo benessere: “No, no, io sto bene così, non vado più avanti”. Ma questi sogni ti faranno morire, nella vita! Faranno che la tua vita non sia una cosa grande!
Papa Francesco, 11 agosto 2018
Per leggere l’intero discorso clicca qui!
———————————————————————–
I sogni sono parenti delle utopie; ne parliamo nel numero di settembre della rivista Gruppi Famiglia, in corso di spedizione

Annunci

Fotoritocchi


Voi giovani, quali paure avete? Che cosa vi preoccupa più nel profondo?
Una paura “di sottofondo” che esiste in molti di voi è quella di non essere amati, benvoluti, di non essere accettati per quello che siete. Oggi, sono tanti i giovani che hanno la sensazione di dover essere diversi da ciò che sono in realtà, nel tentativo di adeguarsi a standard spesso artificiosi e irraggiungibili.
Fanno continui “fotoritocchi” delle proprie immagini, nascondendosi dietro a maschere e false identità, fin quasi a diventare loro stessi un “fake”. C’è in molti l’ossessione di ricevere il maggior numero possibile di “mi piace”. E da questo senso di inadeguatezza sorgono tante paure e incertezze. Altri temono di non riuscire a trovare una sicurezza affettiva e rimanere soli.
In molti, davanti alla precarietà del lavoro, subentra la paura di non riuscire a trovare una soddisfacente affermazione professionale, di non veder realizzati i propri sogni. Sono timori oggi molto presenti in molti giovani, sia credenti che non credenti. E anche coloro che hanno accolto il dono della fede e cercano con serietà la propria vocazione, non sono certo esenti da timori.
Dal messaggio di Papa Francesco per la Giornata Mondiale della Gioventù del 2018.
Per leggerlo tutto clicca qui!

I giovani oggi

Dalla ricerca IPSOS (Nando Pagnoncelli) presentata durante il XIII Convegno di pastorale giovanile a Genova, febbraio 2014.
Conclusioni sintetiche

  • I giovani e le due velocità: camaleonti adattabili dal dinamismo incalzante con le entità dinamiche quanto loro. Ricci che erigono barriere nei confronti delle istituzioni;
  • Disposti ad adattarsi senza rinunciare a sognare. Vogliono una famiglia, un luogo di rifugio e vogliono almeno due figli, se fosse possibile anche di più;
  • Consapevoli che l’Italia sta viaggiando su un binario sbagliato ma per il futuro sono moderatamente ottimisti, uno sforzo per non adattarsi al peggio ma puntare al meglio;
  • La loro felicità è più che altro un’emozione estemporanea, frutto di un compromesso sostenibile;
  • Quali sono le figure che accompagnano i giovani nel loro cammino? Di nuovo entra in gioco la famiglia. La madre e il padre sono le figure in cui i giovani ripongono maggiormente la loro fiducia;
  • La madre è la principale figura di riferimento soprattutto perché è disinteressata e pensa solo al bene del proprio figlio. Poi sa ascoltare senza giudicare, esattamente come sanno fare gli amici;
  • Pochi i giovani che non hanno una figura di riferimento nella vita. Non ce l’hanno perché al momento non l’hanno trovata. Vorrebbero che fosse un amico/a perché anche loro riconoscono in questa figura la capacità di ascoltare senza giudicare;
  • Il parroco, così come le altre figure religiose (es. assistente religioso, prete, suora, educatore, ecc.) ad oggi non sembrano rappresentare un significativo punto di riferimento per i giovani.

Per leggere l’intero documento clicca qui e poi vai a fondo pagina!