Archivi tag: matrimonio omosessuale

Voglio la mamma!

In molti a sinistra hanno pensato che potesse essere utile partire all’attacco alla famiglia tradizionale sostituendola con l’ambiguo plurale “le famiglie”, sostenendo posizioni a mio avviso chiaramente di destra estrema e nazista, non a caso figlie di un’ideologizzazione del totem della libertà individuale, come quelle a favore dell’eutanasia infantile, delle diagnosi preimpianto, della “dolce morte” e dell’aborto liberalizzato per tutti e in tutte le condizioni.
Ma si è di sinistra solo se si sostiene il soggetto più debole.
Tra un neonato che è poggiato sul petto di sua madre dopo il parto e una coppia di ricchi omosessuale che si sono comprati quell’utero facendo leva sulla condizione di bisogno della donna e ora vogliono strappare il bimbo al seno della mamma, una persona di sinistra istintivamente con chi sta? Non ho neanche bisogno di rispondere, credo.
Invece a sinistra si è fatta strada l’idea che in nome dei cosiddetti “diritti civili” sia un grande mito di progresso consentire il matrimonio omosessuale, rompere la sacralità della maternità, renderla oggetto di compravendita perché il diritto a sposarsi comporta il diritto a “mettere su famiglia” e nelle legislazioni dove si consente il matrimonio omosessuale si consente di fatto alle procedure di gestazione per altri, cioè di utero in affitto e altre bestialità.
No. Io voglio la mamma. Io vedo un’unica possibilità di futuro: tornare a star vicino ai soggetti più deboli di una società in crisi. Dovremmo trasformarci tutti in mamme, provare tutti verso il nostro prossimo l’immensa tenerezza che prova una mamma verso il proprio figlio. E’ istintiva, è inspiegabile, è inattaccabile perché è naturale. E’ la tenerezza profondamente umana, di cui cresce il bisogno.
Mario Adinolfi
Per leggere tutto l’articolo clicca qui!