Archivi tag: Gianluigi De Palo

Contano i figli o conta il reddito?


Al centro dell’assegno unico non c’è il reddito, ci sono i figli. Per questo la nostra proposta di #assegnounico universale è da sempre – così come avviene, ad esempio, in Germania – del tutto svincolata da criteri che lo farebbero decrescere linearmente in base al reddito di chi guadagna di più all’interno del nucleo familiare. Se proprio si volesse mettere una soglia, occorrerebbe eventualmente calibrarla, facendola crescere in base al numero dei figli. Quindi i dubbi sulle potenziali criticità di un assegno unico per figlio che venga legato al reddito o a una soglia economica reddituale di accesso, portati oggi alla luce dall’Ufficio parlamentare di bilancio, sono gli stessi che abbiamo noi.
Gigi De Palo, presidente Forum Famiglie
Per saperne di più clicca qui!

Cattolici e basta

Se da una parte ci sono i cattolici “moralisti”, bravissimi a leggere nel pensiero altrui ma molto meno a fare proposte e dall’altra ci sono i cattolici “socialoni”, sempre pronti a fare sconti al grido di “tanto la Chiesa cambia”, nel mezzo – gli unici ad aver capito la complessità del momento storico e a essere in grado di fare sintesi per cercare di dare risposte alla gente, andando oltre le analisi che si rincorrono sulle difficoltà endemiche del nostro Paese – ci sono loro, i cattolici senza aggettivi.
Quelli che si spaccano la schiena ogni giorno, immischiandosi senza paura, testimoniando quell’Eucaristia che prendono ogni domenica: a scuola, nel condominio, nel quartiere, nel gruppo di mamme, in oratorio, sul posto di lavoro. Per risolvere problemi e trovare soluzioni efficaci e condivise. Sempre, rigorosamente, avendo come punto di riferimento Qualcuno che mi ama senza che io abbia fatto nulla.
Gigi De Palo
Il testo è tratto dal numero di aprile 2019 di: Noi, famiglia e vita, supplemento mensile del quotidiano Avvenire.
Trovate i numeri arretrati in formato pdf all’indirizzo: http://www.mpv.org/category/comunicazione/noi-famiglia-vita/

La famiglia è solo uomo-donna


Con schiettezza e realismo Papa Francesco condivide le sue riflessioni sulla famiglia, nella sua bellezza e nelle sue cristi, durante l’udienza di questa mattina ai membri del Forum delle Associazioni familiari. L’organismo, guidato da Gigi De Palo, riunisce complessivamente oltre cinquecento associazioni (una «famiglia di famiglie», la definisce Francesco) e festeggia quest’anno il 25esimo anniversario della sua nascita.
Ai delegati del Forum il Pontefice rivolge un discorso tutto a braccio cestinando quello preparato perché, spiega, «mi sembra un po’ freddo».
È «doloroso» per il Papa è il fatto che oggi «si parla di famiglie diversificate, di diversi tipi di famiglia. Sì, è vero che famiglia è una parola analoga, si dice anche “la famiglia delle stelle”, “la famiglia degli alberi”, “la famiglia degli animali”… Ma la famiglia immagine di Dio è una sola, quella tra uomo e donna… il matrimonio è un sacramento grande».
È la visione che lo stesso Bergoglio ha provato a infondere nella sua esortazione apostolica Amoris laetitiaPeccato che «alcuni hanno ridotto l’Amoris laetitia ad una sterile casistica “si può-non si può”», dice, riferendosi chiaramente alle infinite polemiche e dubbi che ne hanno accompagnato la pubblicazione specie per la presunta apertura ai sacramenti per i divorziati risposati. «Non hanno capito nulla», afferma Francesco; nella sua esortazione «non si nascondono i problemi» ma si va ben oltre la casistica. Basta leggere il quarto capitolo che «è il nocciolo» del documento che «parla della spiritualità di ogni giorno».
Vatican Insider, La Stampa,  16 giugno 2018
Per leggere tutto l’articolo clicca qui!
Per leggere i testi degli interventi di Gigi De Palo e di papa Francesco clicca qui!

La famiglia è simpatica

Il Forum delle Famiglie dovrà mettere al centro la parola concretezza, non avere paura di niente, giocarsela all’attacco, non avere argomenti tabù e impegnarsi su tutti i temi dell’umano cercando di mettere bocca su tutto: immigrazione, fisco, educazione, lavoro, maternità, conciliazione, demografia e giovani. È importante declinare questi punti per dare l’opportunità alle persone di realizzare i loro sogni. Quelli delle donne che vogliono fare figli ma devono conciliarli con il lavoro, dei giovani che vogliono mettere su famiglia e non hanno le possibilità economiche, delle famiglie che vorrebbero arrivare al terzo figlio ma poi rischiano di diventare povere.
Gianluigi De Palo, nuovo presidente del Forum delle Famiglie
Per leggere tutta l’intervista clicca qui!