Archivi tag: fertilità

Avere un figlio: chi me lo fa fare?


Nel primo “Studio nazionale fertilità” promosso dal ministero della Salute, tra gli altri temi, emerge quello del desiderio di paternità: 8 intervistati su 10, ovvero l’80%, tra i 15 e i 25 anni affermano di desiderare un figlio, una percentuale che si dimezza, però, nell’età adulta. E inoltre il 7% degli adolescenti pensa di non avere figli nel suo futuro.
Secondo me, i ragazzi percepiscono la bellezza dell’essere genitori. Ma il desiderio andando avanti con gli anni cala perché ci si rende conto che l’esperienza genitoriale comporta fatica e sacrificio, impegni che oggi si tendono a cancellare. È l’esito di un clima culturale, più che economico: ogni cosa che costa fatica diventa un’obiezione alla felicità. Perché il figlio è una scelta che vincola, significa essere al servizio di qualcuno, implica una totale donazione. Ecco allora la classica domanda: “chi me lo fa fare?”.
Per superare questa tendenza serve una sfida culturale. Se nel passaggio dalle scuole superiori all’università il progetto generativo di un giovane crolla vuol dire che c’è fragilità, che esiste un debito di speranza. C’è troppa solitudine. Ma il tema della denatalità non è un fatto privato e va affrontato anche a livello politico. È necessario dare più rilievo, per esempio, al lavoro che stanno facendo i consultori familiari, anche con le scuole. Esistono delle buone pratiche, bisogna seguirle.
Francesco Belletti
Per leggere tutto l’articolo clicca qui!

Annunci

Sempre meno bambini!


E così, anche quest’anno l’ISTAT ci segnala che nel 2018 sono nati 449mila bambini; novemila nati in meno rispetto al 2017, che pure era già “anno record” (negativo!) per la natalità. Diminuiscono sia i nati da italiani che i nati da stranieri.  Aumenta l’età media delle madri alla nascita, e cresce il numero di donne oltre i 40 che hanno un figlio.
Insomma, l’intera agenda della fertilità delle nostre famiglie si sposta il più avanti possibile,  e anche per questo si riduce il numero di figli: 1,32 figli per donna, quasi in tutto il territorio nazionale.
Francesco Belletti
Per continuare la lettura clicca qui!

Nati da donna

Si svolgerà a Roma, il 27-28 maggio prossimo, presso il centro Congressi di Via Aurelia 796, il convegno nazionale annuale di Scienza&Vita.
In questa XIV ediizione, che ha per titolo “NATI DA DONNA. FEMMINILITA’ E BELLEZZA”, si parlerà di donna, riscoprendo gli aspetti essenziali del suo essere e mettendoli in relazione con le dinamiche della società contemporanea. Una donna “matura”, quindi, che porta con sé la consapevolezza dell’emancipazione femminile e che valorizza la bellezza della sua natura: una specificità che la rende feconda verso il mondo intorno a sé.
L’evento nasce in sinergia con il  Piano Nazionale per la Fertilità, promosso dal Ministero della Salute
Per scaricare il programma clicca qui!

Scienza e Vita

Scienza e Vita

Lezioni di sesso alla danese

Care ragazze, cari ragazzi, fate pure sesso se vi piacete o vi amate, o anche solo se ne avete semplicemente voglia. Ma per favore fate solo sesso sicuro, e non solo per non contrarre malattie: pensate alla contraccezione, non diventate mamme né papà troppo presto.
Finora, in tutto il mondo, o almeno in ogni paese dove l’ educazione sessuale è materia scolastica o prassi familiare e sociale diffusa, il suo principale messaggio è stato questo.
Ma nell’ avanzata, civilissima Danimarca adesso hanno deciso di cambiare musica: l’ educazione sessuale deve anche insegnare ai giovani che il fine del sesso è la procreazione, e che se si decide troppo tardi di avere figli le probabilità di metterli al mondo scendono, perché cala la fertilità.
Insomma, arriva un nuovo capitolo di quella storia infinita chiamata rivoluzione sessuale, cominciata ben prima del Sessantotto.
E non a caso, arriva dal Grande Nord. Più precisamente, dal piccolo prospero paese definito da statistiche e indagini Onu come il più felice del mondo.
La Repubblica, 24 settembre 2015
Per leggere tutto l’articolo clicca qui!