Non abbandonarci alla tentazione


Da domenica prossima non cambia la preghiera insegnata da Gesù Cristo, cambia la traduzione. Il motivo lo ha spiegato direttamente papa Francesco l’11 agosto 2018, incontrando i giovani al Circo Massimo: «Nella preghiera del Padre Nostro c’è una richiesta: “Non ci indurre in tentazioneˮ. Poteva suonare equivoca. Può Dio Padre “indurci” in tentazione? Può ingannare i suoi figli? Certo che no. E per questo, la vera traduzione è: “Non abbandonarci alla tentazioneˮ». Questa è la modifica più nota del nuovo Messale romano della Chiesa cattolica, che entra in uso il 29 novembre – le parrocchie laziali e milanesi saranno le pioniere – e diventerà obbligatorio a partire da Pasqua, 4 aprile 2021.
Per continuare la lettura clicca qui!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...