Famiglia piccola chiesa

Poche notizie pastorali in questi primi sei mesi dell’anno. Quasi tutte le attività previste sono state cancellate o rimandate a data da destinarsi.
Si è in compenso riscoperta la dimensione domestica della fede, la famiglia come “piccola Chiesa“.
Gesti che in casa non si praticavano più come inginocchiarsi, hanno ritrovato un loro spazio durante la partecipazione a distanza all’Eucarestia. Si è tornati a pregare il Rosario, una preghiera così da “vecchiette”, in occasione di momenti di ricordo e intercessione legati alla pandemia.
Con la ripresa delle celebrazioni nelle nostre chiese, tutto sta già tornando come prima, ma abbiamo scoperto che si può fare, sarebbe sufficiente avere meno “rispetto umano” nei confronti di figli e nipoti.
Franco Rosada

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...