Femminicidio

Esistono due tipi di relazioni: quella “io-tuˮ e quella “io-essoˮ.
Nella prima, l’altra persona è un “tuˮ. Nella seconda, l’altro è un oggetto.
Nel femminicidio il maschio considera la donna, il suo “essoˮ, non vuole che qualcuno gli strappi ciò che considera un suo possesso.
È la “cosificazioneˮ della persona, ridotta a oggetto. Ciò è favorito da una perversione della categoria sesso.
Nella nostra natura umana sono insiti tre livelli di rapporto: il primo è quello sessuale, fondamentale e istintivo. Poi c’è un secondo, quello dell’eros, che comincia a essere una realtà non più solo istintuale e animale: la scoperta della bellezza, della tenerezza, della fantasia. Il terzo, che chiamiamo amore, è squisitamente umano ed è al livello più alto.
Gianfranco Ravasi
Per leggere tutta l’intervista clicca qui!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...