Babbo Natale e i bambini

babbo_natale_009

«A me delle feste non importa nulla, non fosse per i bambini mi addormenterei il 24 sera e mi risveglierei il 6 gennaio». «Quest’anno regali? No, no, facciamoli solo ai bambini». «L’albero? L’albero lo volevo lasciare in cantina, ma poi i bambini hanno insistito». Altro che ansia da prestazione, il Natale è tutto sulle loro spalle, quelle dei più piccoli.
A loro deleghiamo la capacità di credere e di meravigliarsi, una responsabilità che si prendono volentieri, ma con qualche turbamento e perplessità. I regali, per esempio, chi li porta esattamente? Babbo Natale o Gesù Bambino? Nella mia immaginazione infantile, incapace di distinguere religione e leggenda, Babbo Natale era Gesù Bambino da vecchio.
Il pensiero di un neonato in giro per le case del mondo, per di più al freddo invernale, mi angosciava moltissimo. Così la lettera la inviavo al barbuto, arzillo omone, di renne munito. Non che un ultraottantenne obeso, dalla preoccupante couperose, evidentemente iperteso, fosse molto più tranquillizzante, ma a cinque anni non fai caso a certi particolari…
Enrica Tesio, La Stampa 23 dicembre 2015
Per leggere tutto l’articolo clicca qui!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...